Il SISTAN in breve

Il Sistema statistico nazionale (Sistan) è stato istituito con il decreto legislativo n. 322/89, emanato in attuazione della delega contenuta nell’art. 24 della legge n. 400/88, che ha dettato i principi ed i criteri direttivi per la riforma della statistica pubblica.
Recentemente, la legge n. 125/98 ha dato un nuovo impulso all'attività del Sistan e alla sua organizzazione, prevedendo la partecipazione al sistema anche ai soggetti privati che svolgono funzioni o servizi d'interesse pubblico o che si configurano come essenziali per il raggiungimento degli obiettivi del sistema stesso. Il Sistan ha il compito di fornire l’informazione statistica ufficiale al Paese e agli organismi internazionali. Del sistema fanno parte:

Il governo del Sistan è affidato al Comstat, che è un organo collegiale costituito dagli esponenti delle amministrazioni e degli enti che compongono il sistema. Esso esercita le funzioni direttive dell’Istat nei confronti degli uffici di statistica e delibera, su proposta del Presidente dell’Istat, il Programma statistico nazionale (PSN).
Il PSN stabilisce le rilevazioni, le elaborazioni e gli studi progettuali che uffici, enti ed organismi del Sistan intendono realizzare nel corso del successivo triennio.

Sull’attività svolta dal sistema vigila un organo esterno, la Commissione per la garanzia dell’informazione statistica, ed in particolare sulla imparzialità e completezza dell’informazione statistica, sulla qualità delle metodologie, sulla conformità delle rilevazioni alle direttive degli organismi comunitari e internazionali e sul rispetto del segreto statistico.

(il precedente testo è tratto dal sito ufficiale del SISTAN)